Ogni 7 giorni, tipicamente, una caldaia ad accumulo, effettua quindi il trattamento antilegionella in cui la temperatura dell'acqua all'interno del boiler viene portata oltre i 60° con relativo pericolo di scottature.

E' possibile disattivare questa procedura sulle caldaie moderne ma lo sconsiglio assolutamente. La legionella è un batterio molto pericoloso, meglio non avere problemi.

La scheda e i tempi di intervento

Le schede non hanno orologi per stabilire il momento per effettuare la sterilizzazione dell'accumulo. Come fanno quindi, sulla base di cosa ? presto detto, il software conta i secondi a partire dall'accensione. Alcuni produttori come NORDGAS che impiega RADIANT per le sue caldaie prevedono un primo ciclo di trattamento dopo mezz'ora dall'accensione. Successivamente la scheda conta i sencondi di una settimana a partire dall'ultimo trattamento. Quindi se accendiamo la caldaia il martedì alle 10 di sera, il trattamento avverrà tutti i martedì, tutte le settimane alle 22.30.

Altre schede come quelle di Bertelli & Partners tra il 2005 e il 2015 lo prevedevano ma a distanza di 1 settimana dall'accensione, niente pretrattamento. Queste schede peraltro avevano il trattamento scritto lato firmware quindi ne era impossibile la disattivazione.

Il trattamento antilegionella vuole un accumulo possibilmente privo di calcare. Infatti è da tenere presente che l'acqua tecnica che scalda poi l'acqua sanitaria è sempre circa 30 gradi più alta. Se vi è molto calcare all'interno dell'accumulo si ha un'inerzia termica che porta l'acqua tecnica molto su di temperatura. Che la caldaia lavori a temperature alte non è una buona cosa in linea generale, ne vanno le tenute di ORing e Guarnizioni. Non solo, sulle caldaie moderne a condensazione è capace di mettere sotto stress i sensori di mandata e fumi. Bene quindi fare regolarmente la decalcificazione del boiler se la caldaia è ad accumulo.

Consigli utili

Eventualmente deve essere installata una valvola termostatica all'uscita dell'acqua calda sanitaria per prevenire scottature. Questa valvola miscelatrice fa si che la temperatura dell'acqua calda sanitaria non sia mai troppo calda. Imposta quindi un limite superiore di circa 45 gradi al massimo che ben si presta nel caso che la caldaia avvii il trattamento anti-legionella

Il metodo efficace è di spegnere l'apparecchio la sera tardi per impostare il trattamento durante la notte. E' una cosa da fare una sola volta a meno che non salti la luce che resetterebbe il conteggio dei secondi della scheda.