Le cause sono dovute alla qualità dell'acqua che essendo molto dura (oltre i 40°F) rilascia col passare degli anni molto calcare all'interno dell'accumulo. Quando, a distanza di circa un decennio (Stimato per un nucleo familiare di 2 persone), l'accumulo presenta formazioni consistenti di calcare, si notano diversi effetti:

  • Acqua che tende a raffreddarsi durante o dopo la prima doccia.
  • Acqua molto calda sebbene la caldaia sia impostata a temperatura più bassa
  • Portata d'acqua troppo bassa (anche dopo aver controllato rompigetto e valvola di sicurezza sanitari)
  • Frequenti accensioni e spegnimenti del bruciatore

Si può decidere quindi di far effettuare una pulizia dell'accumulo (boiler) per ripristinare la corretta funzionalità della caldaia. L'intervento deve essere fatto da personale esperto e consiste nel disassemblaggio della botte, pulizia meccanica e riassemblaggio.

Soluzioni al calcare

Pulire l'accumulo della caldaia dal calcare è la soluzione più immediata, si tratta di un intervento che dura circa 2 ore e consiste nel prelievo dell'accumulo, il lavaggio del calcare e il riassemblaggio della caldaia. Una volta pulito, l'accumulo recupera tutta la sua efficienza come in origine, garantendo la continuità dell'acqua calda e facendo lavorare meno intensamente la valvola del gas e i sensori.

Per operare invece nel lungo periodo si può installare:

  • Un addolcitore: Il più efficace per il trattamento della durezza
  • Un dosatore di Polifosfati: Sistema dosatore di una componente diluita nell'acqua che mira a evitare l'aggregazione del calcare alle alte temperature.

Impiego di un Dosatore di polifosfati

Ve ne sono di diverse qualità in commercio, viene montato da personale esperto e consiste nella miscelazione di un sale (polifosfato) che previene la formazione di calcare. Si ricarica attraverso polveri o liquido. Questo sale aiuta a proteggere le pareti delle tubazioni e dell'accumulo dall'incrostazione di calcare tuttavia in presenza di acque molto dure è poco efficace.

Impiego di un Addolcitore

Questo sistema è sicuramente un buon investimento in caso di acque molto dure. Addolcisce l'acqua attraverso le resine, le quali vengono rigenerate attraverso il sale ogni 2-3 giorni o dopo un certo volume di acqua addolcita.

Posto a monte dell'impianto dell'acqua sanitaria aiuta gli apparecchi (caldaia, lavatrice, lavastoviglie) fornendo acqua addolcita.