Cosa può capitare al tuo impianto se lasci tutto acceso?

Rischio di perdite

Sembra una Legge di Murphy .... "Appena andiamo in vacanza succede il disastro". E' importantissimo chiudere il contatore dell'acqua quando si va in vacanza, nella caldaia le possibili perdite sono su due circuiti: Il circuito del riscaldamento e il circuito dell'acqua sanitaria. Se dovesse perdere il circuito del riscaldamento, poco male, a caldaia spenta la pressione va a zero e si ferma. Se tuttavia dovessi avere una perdita nel circuito dell'acqua sanitaria rischi di allagare tutto, spesso sono proprio i vicini a chiamare in caso di perdite quando è troppo tardi. Importante quindi chiudere il contatore dell'acqua.

Se le tue vacanze sono nel periodo invernale puoi adottare lo stesso consiglio, infatti chiudere il contatore dell'acqua non ferma la caldaia che utilizza invece il circuito chiuso del riscaldamento, permettendoti di mantenere l'ambiente ad una temperatura di economia.

Apri le valvole termostatiche

D'estate fa un gran caldo, se il tuo impianto ha quelle valvole con i numeri che vanno da 1 a 5 sappi che d'estate possono bloccare il radiatore.

Non a caso quando si fa ripartire l'impianto di riscaldamento in autunno alcuni radiatori rimangono proprio freddi. Questo è una conseguenza del fatto che queste valvole se non sono nella posizione di completamente aperto d'estate tengono bloccato l'albero dell'otturatore spinto in posizione chiusa, con buonissime probabilità di bloccare la membrana in chiusura. Di conseguenza quando si fanno ripartire i radiatori alcuni non si scaldano.

Sistemare questo problema è molto semplice, puoi mettere la valvola a 5 in primavera oppure togliere del tutto la testa termostatica svitando la ghiera.